• Home
  • Attività
  • Fisioterapia e Osteopatia

Fisioterapia e Osteopatia

La fisioterapia è una professione della sanità il cui obbiettivo è di ristabilire la qualità e l’integrità dei movimenti del corpo attraverso metodi naturali. Ristabilisce e prolunga l’autonomia fisica dei pazienti trattando il dolore e migliorando o mantenendo le capacità funzionali. Permette di recuperare il più completamente possibile le capacità fisiche in seguito ad un incidente, una malattia acuta o cronica, un intervento chirurgico. Ha un ruolo importante nel miglioramento della salute dei pazienti e delle persone in buona salute.

Erede di tecniche molto antiche e beneficiaria delle più recenti ricerche scientifiche da cui acquisisce informazioni, la fisioterapia applica varie tecniche :

  • Esercizi terapeutici personalizzati
  • Massaggi o manipolazioni dei tessuti molli
  • Mobilitazione articolare
  • Drenaggio
  • Posa di bende adesive terapeutiche (taping)
  • Agenti fisici (terapia fisica) quali il freddo, il calore, l’elettricità, il suono, onde elettromagnetiche o meccaniche, ecc...
  • Rieducazione alle normali funzioni.

La fisioterapia interagisce, nei seguenti ambiti:

  • Traumatologia: rieducazione post fratture, lussazioni, distorsioni
  • Ortopedia: rieducazione dopo un intervento chirurgico, disturbi posturali, tensioni muscolari, ipercifosi, iperlordosi scoliosi
  • Pediatria: neonati prematuri, torcicollo congenito, ritardo dello sviluppo, malformazioni congenite, mancata coordinazione motoria.
  • Malattie cardiovascolari: postumi dell’infarto del miocardio
  • Disturbi circolatori: arteriopatia, edema venoso e /o linfatico
  • Medicina del lavoro: consigli ergonomici, prevenzione.
  • Sport: consigli, prevenzione, lesioni muscolari, distorsioni, tendinopatie
  • Malattie metaboliche: osteoporosi, sovrappeso.
  • Cure palliative: analgesia e benessere del paziente
  • Geriatria: cura della mobilità, tono muscolare, coordinazione e mantenimento dell’autonomia
  • Gravidanza: dolori della colonna vertebrale, rimessa in forma dopo il parto

Osteopatia:

Il termine osteopatia deriva dall' unione di due parole di origine greca: "osteon" ovvero "osso" e "pathos" ovvero "sofferenza", anche se alcune fonti citano all'origine l'inserimento della parola inglese "path" ovvero "via" (sentiero) cioè "la via dell'osso".
L'osteopatia viene inquadrata come lo studio e l'analisi delle disfunzioni di carattere strutturale, viscerale, neurovegetativo, cranio-sacrale che, avendo origine funzionale, danno vita a quella che si definisce "lesione osteopatica". Queste restrizioni di mobilità in zone differenti del corpo possono creare ripercussioni a livello di tutto l' apparato muscolo-scheletrico dell'individuo ed anche interagire negativamente con il sistema viscerale e neurologico. Di conseguenza, la postura della persona risulterà disallineata e si creeranno tensioni di natura mio-fasciale.

L'osteopatia basa la propria filosofia su tre principi: la relazione struttura–funzione, la consapevolezza del corpo come unità dinamica in una visione Olistica e la capacità innata del corpo di auto-guarigione. Secondo la visione osteopatica lo stato di malattia è la conseguenza di modificazioni sul piano anatomico, biochimico e psicologico che possono avvenire in un corpo umano che perde il proprio equilibrio e quindi la salute.

Definizione della "World Osteopathic Health Organization" (WOHO):

  • L'osteopatia è un sistema affermato e riconosciuto di prevenzione sanitaria che si basa sul contatto manuale per la diagnosi e per il trattamento.
  • Rispetta la relazione tra il corpo, la mente e lo spirito, sia in salute che nel corso di una malattia: pone l'attenzione sull'integrità strutturale e funzionale del corpo e sulla tendenza intrinseca del corpo ad auto-curarsi. Il trattamento osteopatico viene visto come facilitazione al processo di auto-regolazione.
  • I dolori accusati dai pazienti risultano da una relazione reciproca tra i componenti muscolo-scheletrici e quelli viscerali di una malattia o di uno sforzo.